I PRECURSORI

GesùCiao a tutti 🙂

Finalmente ho trovato un po’ di tempo per scrivere un post che ho in testa da un un paio di settimane, e di pubblicarlo sul mio sito personale. Ti ricordo infatti che in questo Blog scrivo di “persone” e della mia versione personale della realtà, quindi qui non troverai frasi Canalizzate dall’alto ma scritte dal “basso” della mia visione. Poi che siano giuste o sbagliate, lo giudicherà la Storia ;-).

I prossimi post che ho in mente saranno pesissisi e sicuramente mi porteranno diversi problemi e attacchi… infatti descriverò le categorie umane che considero delle vere e proprie piaghe sociali che bloccano la nostra evoluzione :-/. Quali sono ti starai chiedendo adesso… ti do solo una piccola anticipazione; 1)i cattolici 2)i fascisti 3)i ricchi 4)i vecchi.

Ma oggi invece volevo scrivere un omaggio ad una categoria di persone mai compresa e amata per quello che avrebbero meritato 🙁 ovvero i Precursori. Da wikepedia: PRECURSORE= chi precorre i tempi, chi ha delle idee che diverranno popolari in un momento successivo.

Secondo me i Precursori sono una categoria sociale più ampia di quanto si creda, e sicuramente molto più utile di quanto si immagini. Sono uomini e donne che letteralmente creano il futuro, o meglio creano le Forme Pensiero che verranno poi radicate nella vita futura da altre persone. Sono dei veri e propri Architetti della Nuova Era e anticipatori delle novità future!

La storia ne è piena ma noi conosciamo solo i più famosi, e i miei più amati sono Gesù, Maria Maddalena, Leonardo da Vinci, Arthur Edward Waite, Nicola Tesla… ma ne avrei da citare tanti altri e alcuni per te saranno completamente sconosciuti.
I Precursori ci sono in ogni ambito della vita: nell’Arte, nella Spiritualità, nella Scienza, nella Cultura, nella Terapia etc… e quasi mai il loro genio viene riconosciuto dalle altre persone che vivono il loro tempo. Infatti i Precursori molto raramente vengono riconosciti socialmente, anzi tutt’altro perché normalmente vengono, in ordine di gravità, 1)non compresi 2)derisi 3)osteggiati e attaccati in molte forme 4)spesso aggrediti fisicamente 5)troppo spesso uccisi :-(.

Insomma un Precursore di solito non fa una bella vita. Ma loro vanno avanti lo stesso, perché sono “Anime speciali”, e lo sono fin da piccoli. La società non ha un bel rapporto con la parola “speciale”… infatti prima era inconsciamente associata a “diverso” e quindi pericoloso per il potere temporale e religioso. E via con i roghi, tanto per fare un esempio… mentre adesso la parola “speciale”, è stata manipolata come tante altre importanti parole, e ormai socialmente viene usata/abusata in quasi ogni ambito. Nella pubblicità per esempio ormai tutto e tutti sono diventati speciali… addirittura si pensa di essere speciali diventando degli attori, cantanti o partecipando ad una trasmissione televisiva. Che tempi folli :-0!!??

LeonardoMa tutto questo alla fine non fa altro che spostare l’opinione pubblica nel non riconoscere ancora una volta chi davvero lo è :-(.
I Precursori nascono come bambini speciali fin da piccoli, ma il non riconoscimento, comincia già dai genitori e poi continua a scuola perché i bambini “normali” non amano i “bambini speciali”. Ma il peggio arriva in adolescenza, quando si manifesta il massimo della non comprensione e derisione. Non vengono capiti, vengono temuti, invidiati e bloccati in molti modi. Alcuni Precursori si sono suicidati nell’adolescenza perché non reggono lo stress :-(.

I nemici dei Precursori sono l’ignoranza, la paura, il bigottismo, l’arroganza intellettuale, il mondo accademico, il fanatismo religioso, l’invidia e la stupidità.

Ogni Precursore lotta tutta la vita contro questi avversari potenti e numerosi… e quasi mai vince 🙁  e se mai vincesse, ovvero nel caso che le sue nuove idee vengono socialmente riconosciute, normalmente lui è già morto :-/. Mi viene in mente che forse solo Picasso è stato riconosciuto nei suoi tempi, diventando ricco e famoso… ma anche il “Picasso scultore” è stato riconosciuto solo dopo la sua morte, quando hanno ritrovato le sue sculture in uno dei suoi laboratori. Per il resto, non credo che si mai esistito nessun Precursore che abbia visto con i suoi occhi fisici, il successo delle sue idee :-/.

Spero però di sbagliarmi e sopratutto, prego Dio che questa storia finisca perché il Mondo ha veramente bisogno di accettare le idee innovative ed evolutive che portano i Precursori.
Molto spesso i Precursori sono ingenui e troppo buoni per comprendere la complessità “commerciale” della realtà che stanno vivendo. Quindi le loro idee, se non vengono affossate, vengono anche rubate da altri presunti geni, che in realtà sono soltanto dei bravi imprenditori. Un esempio famoso è quello di  Edison che è diventato miliardario e famosissimo nel mondo, rubando e commercializzando le invenzioni di Nicola Tesla. Ma di esempi del genere ce ne sarebbero a centinaia purtoppo…

I Precursori quasi sempre non hanno un bel rapporto con il denaro, perché non gli interessa o semplicemente non hanno tempo per starci dietro, essendo occupati a “inventare il futuro”. Purtroppo quasi tutti i Precursori, muoino poveri e/o non hanno avuto abbastanza soldi per manifestare concretamente le loro idee. Mi chiedo continuamente che piega avrebbe preso la nostra società ed evoluzione, se qualche imprenditore illuminato avesse sostenuto le idee dei Precursori :-0!?

TeslaSempre per rimanere sull’esempio di Tesla, se non ci fosse stato Edison e sopratutto i petrolieri americani a bloccarlo, noi oggi andremmo in giro con le auto elettriche senza inquinare, e avremmo la luce gratis senza pagare le bollette! E chissà quante altre cose stupefacenti ed ecologiche ;-). Ma così non è stato, purtoppo…

I Precursori spesso hanno problemi di salute perché somatizzano fisicamente il non essere riconosciuti, la mancanza di rispetto degli altri etc… e anche la gestione della rabbia è un bel problema per loro perché a forza di sopportare le angherie umane, ne accumulano parecchia. Ed anche questi continui non riconoscimenti, logorano inconsciamente la salute dei Precursori.

I Precursori non pensano al passato perchè la loro mente è quasi sempre occupata a “inventare il futuro”, e quindi non perdono tempo in inutili atteggiamenti malinconici sul passato. Tanto la loro infanzia e adolescenza non sono state felici, e quindi non hanno neanche tanti bei ricordi in cui indulgere :-/. Certo la loro sfida è quella di imparare ad amare il presente e le persone, per quanto esse possano essere misere e cattive con loro. E’ una sfida che pochi Precursori hanno accettato e vinto… infatti molti di loro si ritirano in una vita sociale solitaria.

I Precursori difficilmente riescono a farsi una famiglia e dei figli. Per questo motivo spesso  le persone normali accusano i Precursori di non amare i bambini. Ma questo non è affatto vero, ed uno dei tanti pregiudizi su di loro! I Precursori infatti nascono sotto l’influsso astrologico del Grande Padre o della Grande Madre, e quindi si può dire che non hanno figli perché ad un certo livello “tutti” sono considerati figli per loro… e poi, visto che le loro idee non vengono mai comprese dai loro contemporanei, in realtà loro dedicano la loro vita e i loro sforzi a migliorare il mondo presente e creare un mondo nuovo, affinché le generazioni future possono vivere meglio di quelle presenti. Quindi in realtà si può dire che indirettamente i Precursori vivono dedicandosi ai figli di adesso, che diventeranno gli uomini e donne del futuro ;-).

I Precursori hanno pochi amici, e molto spesso i loro amici comunque non li comprendono e non conoscono molto della loro vita e sopratutto del loro lavoro. Anzi, il Precursore di solito se vuole avere qualche amicizia, deve mantenere un “profilo basso” e non raccontare molto di quello che fà… altrimenti i suoi amici si spaventano e si allontanano.

Io divido le persone in 4 categorie in base a come vivono:

  1. le persone che vivono male qui e vivono male anche dopo.
  2. le persone che vivono bene qui, ma vivranno male dopo.
  3. le persone che vivono male qui, ma vivranno bene dopo.
  4. le persono che vivono bene qui e che vivranno bene anche dopo.

I precursori appartengono alla 3° categoria perché di solito non fanno una bella vita, né una bella morte… ma per la loro abnegazione e il loro sacrificio acquisiscono un buon Karma! Poi speriamo che nella Nuova Era le cose cambino, e che I Precursori comincino anche a godersi un po la vita ;-).

I Precursori quasi sempre sono dei Channeler, ovvero canalizzano “Idee Universali di Evoluzione” che vogliono radicarsi sulla Terra e scelgono la loro Anima/Mente/Corpo per poterlo fare.
Spesso i Precursori non sanno che stanno Canalizzando, anche se tutti sono consapevoli che le loro idee sono arrivate “da qualche altra parte”… comunque tutti sentono una spinta interiore e una forza superiore di qualche tipo, che li spinge comunque ad andare avanti nonostante tutte le difficoltà. Alcuni sono consapevoli di saper Canalizzare, e quindi diventano ancora più potenti e ricettivi alle nuove idee che vogliono “scendere dall’Universo” ;-). Il loro problema comunque non è Canalizzare l’idea, ma poi riuscire a metterla in pratica :-/.

Waite

I Precursori spesso si “passano il testimone”.
Magari uno nasce e comincia a portare una nuova idea che però non riesce a “radicare” nel suo tempo e muore prima di aver finito il suo compito, ma dopo un secolo o anche di più, nasce un altro Precursore che finisce il lavoro iniziato dal “precursore antenato”.

I Precursori sono sempre Anime Antiche, e spesso anche Aliene. Infatti alcuni di loro hanno vaghe memorie di aver vissuto un’altra vita in un altro pianeta molto più evoluto del nostro. Per questo motivo hanno così tante idee, che poi sono i ricordi delle vite precedenti vissute in Civiltà Evolute, che cercano in tutti i modi di adattarle alla vita e situazione presente. Tutti i Precursori, e anche i Precursori che non hanno vissuto su altri Piani, si sentono comunque “alieni” nella società che stanno vivendo, e quasi sempre non ne condividono i valori e i modelli.

I Precursori sono autoreferenti, nel senso che sono meno coinvolti ne i problemi dell’amore romantico, del Critico Interiore, del senso di indegnità, del non Amore per se stessi che normalmente hanno gli uomini e le donne “normali”… infatti, essendo Anime Antiche, sono in contatto profondo con Dio e le Energie Superiori dell’Universo, e quindi si amano abbastanza da non entrare nelle normali dinamiche di vincolo che hanno le altre persone.

I Precursori sono consapevoli della loro missione sulla Terra e provano a portarla avanti con ogni sforzo possibile e con ogni sacrificio immaginabile. Quasi sempre da soli… ma loro hanno una grande fiducia nelle proprie qualità e sentono di essere nel giusto, quindi traggono forza da questo. Infatti  i Precursori che non sono amati sulla Terra, sono molto amati in Cielo! 🙂

Bene ho finito, ma prima di salutarti vorrei mandare dal profondo del mio cuore tutto il mio amore per i Precursori del nostro passato, e un grande incoraggiamento ai Precursori del nostro presente! Senza di loro la nostra realtà e la nostra storia sarebbero ancora più buie… e sopratutto, il futuro delle prossime generazioni, sarebbe davvero senza speranza. Che le “persone normali” possano risvegliarsi sempre più, riconoscendo sempre il valore e le idee dei nostri Precursori!

Naturalmente ogni riferimento alla mia vita personale, è solo casuale ;-).

Un abbraccio dal cuore, Simone

P.S= lasciami pure un commento se ti va, e io ti risponderò…

Updated: gennaio 27, 2015 — 12:02 pm

10 Comments

Add a Comment
  1. Caro Simone, davvero di grande interesse e di grande spessore questo tuo post. Interessante e inquietante la storia di Osho che non conoscevo. E’ senz’altro vero che molti precursori hanno avuto una vita molto dura senza che il loro valore fosse riconosciutoin vita ma non per tutti è stato così. Leonardo da Vinci, Isaac Newton; Albert Einstein; Gandhi; Paramansha Yogananda, Nelson Mandela, il Dalai Lama sono Precursori con successo riconosciuto già in vita. Dalla tua parte poi c’è il fatto che tu sei un Precursore della Nuova Era che presenta un’energia e regole diverse rispetto alla Vecchia quindi è ragionevole sperare che le cose cambino. Cito Precursori della Nuova Era di successo anglosassoni come T.H. Eker ( che conosci molto bene), Mel Gill, Rhonda Byrne; Joe Vitale; Bob Proctor e altri non anglosassoni come Don Miguel Ruiz senior e Junior, che conosci molto bene visto che una volta mi hai citato i Quattro Accordi. Forse sei tu che per primo devi credere dal profondo del cuore alla possibilità di avere una vita felice adesso. Potresti scegliere Precursori di successo e di cui hai stima, che hanno ciò che tu vorresti, per esempio ricchezza e salute, studiare le loro vite nei minimi dettagli, entrare in profonda risonanza con loro e fare modeling, cioè acquisire i loro modi di pensare e la loro attitudine che permette loro di avere ciò che hanno e tu non hai. In altre parole potresti provare quasi a canalizzare gli aspetti di loro che ti servono. Per esempio se vuoi guadagnare più soldi prova a entrare in risonanza con i Sè interiori di Eker che gli permettono di attirare denaro. Ovviamente non sto dicendo che è facile,anzi percepisco sempre più la grandezza della tua vita di servizio e delle sofferenze fisiche e psicologiche che hai dovuto patire in questi anni.Magari tecnicamente ciò che ho proposto non è fattibile ma sto sentendo una spinta impellente a scrivere queste cose: spero siano almeno in parte utili.
    Per concludere do un abbraccio a tutti voi e….vado a dormire finalmente,

    Giuseppe

  2. ciao simone,

    letto l’articolo tutto d’un fiato,che trovo molto interessante come al solito,molto appropriato ma un pochino inquietante perchè nel mio piccolissimo qualcosa da precursore la faccia.La mia domanda è:persone come osho e altri maestri indiani oltre a portare pensieri rivoluzionari sono stati pieni di soldi e donne,quindi hanno goduto anche di aspetti materiali,sono da considerare dei precursori? Nella nuova era si può essere precursori portando idee innovative,messaggi rivoluzionari,godendo anche dell’esistenza o chi è precursore deve scegliere una qualsiasi forma di “martirio”?

    1. Ciao Giuseppe e grazie del tuo commento molto intelligente 😉

      Allora… per quanto riguardo l’America ci sono dei Precursori che stanno anche bene qui (modello 4), ma per il momento mi sembra che questo fenomeno sia ristretto al mondo anglosassone.
      Ma loro, al contrario di noi, non hanno l’inconscio cattolico come noi purtroppo :-/ però spero che dalla forma Pensiero del “martirio”, ne usciremo prima possibile!!!

      Per quanto riguarda Osho, invece è un discorso a parte… nel senso che lui è stato un Precursore non solo per gli insegnamenti spirituali adattati all’uomo moderno, ma anche perchè è stato un Precursore dei Precursori ricchi e famosi americani di adesso 😉
      Però, come tutti i primi precursori, non c’è riuscito completamente perchè alla fine la sua comunità è andata a finire in un disastro… e lui in galera avvelenato dalla CIA 🙁
      http://www.testesso.com/2009/05/25/operazione-socratecome-e-perche-e-stato-ucciso-osho/

      Un abbraccio dal cuore, Simone.

  3. Alberto della Discendenza Coppola

    Grazie, chiaro e completo

    1. Ciao Alberto e grazie del tuo commento 😉
      Sono contento che ti sia piaciuto…

      Un abbraccio dal cuore 🙂
      Simone

  4. Scusate il ritardo della risposta, ma abbiamo problemi con la pubblicazione dei commenti :-/

  5. Ciao Simone
    Grazie di questo chiaro ed utile articolo.
    Non è un ruolo facile quello del precursore, purtroppo!
    Penso che solo la profonda consapevolezza di essere al Servizio dell’umanità per qualcosa di molto più grande e importante da la perseveranza di andare avanti a discapito di tutta la sofferenza, l’incomprensione, l’ingiustizia.
    La maggioranza non ha la ben che minima consapevolezza di questo, solo una stretta minoranza lo può comprendere parzialmente, a mio modo di vedere.
    Comunque sarebbe ora che un po’ più di agio, leggerezza e spazio per godersi anche la vita vada anche ai precursori!
    Forza e coraggio 🙂
    Un abbraccio
    Nelly

    1. Grazie Nelly del tuo bel commento che apprezzo molto 🙂

      Si, anche io prego tutti i giorni che le “regole superiori” che hanno influenzato la vita dei Precursori, cambiano al più presto! 😉
      Un abbraccio dal cuore, Simone.

      P.S= non si è capito il perchè, ma il tuo commento e quello di Marco, sono apparsi con la bella faccia di Maria..!?

  6. Ciao Simone!

    Grazie mille per questo articolo mi è piaciuto moltissimo, mi ha lasciato più di tutto con un grande sentimento di fiducia nel cuore.

    È come un invito a non dimenticare mai chi siamo e dove stiamo andando, perché siamo qui, e mi aiuta ad accettare un po’ di più la realtà in cui vivo che per tanti versi è così ancora lontana da quello a cui aspiriamo, a sopportare meglio la mancanza di persone/anime sorelle con cui parlare ogni giorno, e allo stesso tempo a riconoscere con gratitudine quanto è bella la famiglia dell’anima che ho trovato finora, anche se adesso siamo lontani fisicamente.
    Un abbraccio!
    Grazie!
    Marco P

    1. Grazie Marco del tuo commento 🙂
      In effetti la lontanza con le Anime affini e i nostri amici, è un po una sofferenza anche per me e credo anche per Maria :-/
      Però “intimamente”, possiamo sempre contare l’uno sull’altro 😉

      Un abbraccio dal cuore, Simone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Simone Focacci (C) 2015 - Tutti i diritti riservati Frontier Theme

Privacy Preference Center