«

»

Ai discepoli della Nuova Era (seconda parte)

Ciao a tutti 🙂 sono Simone e scrivo questa introduzione anche a nome di Maria.

Adesso pubblichiamo, come promesso, la seconda parte del Contatto del primo Febbraio… ma purtroppo sarà l’ultima Canalizzazione che riceverete perché le vostre donazioni non arrivano e noi non possiamo più permetterci di perdere 4 giorni di lavoro di tre persone + spese varie, per farvi leggere questi meravigliosi doni.

Che sono giustappunto dei “doni” per la nostra Evoluzione, ma i doni si scambiano e non possono andare solo verso un unico ricevente e in una unica direzione… altrimenti diventa solo un prendere egoista che fa anche perdere lo straordinario valore di quello che si riceve.

Certo non possiamo che scrivere queste parole anche con rammarico e delusione, e questa sarà la nostra prova di “non-attaccamento”… ma crediamo che sia anche legittima dopo tutte le fatiche e i sacrifici che abbiamo fatto per creare questo sito di divulgazione. Ma siamo anche sereni perché sappiamo che abbiamo eseguito ciò che ci era stato chiesto, abbiamo fatto il massimo mettendoci tutto il nostro impegno e abbiamo rispettato le nostre promesse.

Purtroppo il successo di questo progetto non dipendeva solo da noi perché era un po’ come una nuova relazione… uno può metterci tutto il suo impegno, ma se l’altro non ci mette il suo, la relazione non procede lo stesso. E crediamo che sia anche quello che è successo con questo sito. Da parte della “Regia” e rivolta ai fruitori di questo sito, vi veniva chiesto una maggiore maturità/responsabilità nei confronti della lettura e assimilazione dei Loro insegnamenti.

Mentre da parte nostra vi si chiedeva soltanto un piccolo rimborso per riuscire almeno ad andare avanti e non rimetterci… ma purtroppo, da quando abbiamo riaperto, abbiamo avuto solo 3 piccolissime donazioni da parte di 3 persone che non conosciamo 🙁 .

Abbiamo anche avuto pochissimi commenti di ringraziamento.

A questo punto, se non fosse che questo sito e tutto il nostro lavoro ha come scopo di aiutarvi ad evolvervi e svegliarvi dal vostro “torpore interiore”, questa presentazione sarebbe finita.
Invece vi lasciamo lanciando un gran sasso nello stagno della vostra coscienza, con una semplice domanda: perché vi siete comportati così?

Possibile che leggere dei Contatti importanti per la tua Crescita, nel contesto folle che stiamo vivendo in questo particolare momento storico, non valga 3€ di donazione? Quale energia, credenza, condizionamento, pensiero, vi ha impedito di aiutarci ad aiutarvi..?

Sicuramente adesso la prima risposta che ti verrà in mente è: “non ho soldi perché c’è la crisi”. Scusate la franchezza, ma non è così per 3€ di donazione!
Quindi ci abbiamo riflettuto parecchio e siamo arrivati alla conclusione che i fattori della vostra disaffezione siano questi:

  1. Incapacità, tipicamente italiana, di sapersi organizzare e sostenere un progetto a lungo termine.

  2. Ancora è profondamente presente nell’inconscio italiano, la nefasta idea che le “cose spirituali” non vadano pagate. Di questo punto ne abbiamo già parlato e scritto a sufficienza… quindi direi che basta così, ma vi ricordo soltanto che anche questa idea, come ci hanno detto anche i nostri amici americani l’altro giorno, esiste ancora solo da noi 🙁 .

  3. Pigrizia e distrazione. Ormai, secondo noi, è già iniziata la fase calante di internet! Questo vuol dire che ormai si naviga in maniera distratta e superficiale nel mare magnum infinito delle informazioni senza più soffermarsi sui siti che offrono dei contenuti validi, e sopratutto che non ti offrono la solita illusione della via facile e senza impegno.

  4. In generale gli Italiani non sanno dare il giusto valore a quello che hanno, perché sono talmente circondati dal bello che non riconoscono più ciò che veramente merita ed è Italiano!!! Per questo c’è l’incredibile tendenza a preferire e pagare (troppo) tutto ciò che è “esotico” e ti arriva da un maestro/channeler straniero, non considerando pienamente quelli che abbiamo qui. Sembra ormai che gli Italiani abbiamo perso fiducia nei propri talenti, e che si considerano sempre meglio gli “stranieri”. Si è persa, secondo noi, anche la memoria della tradizione dei grandi geni italiani della storia.

  5. Nella nostra carriera, abbiamo purtroppo osservato che i ricercatori italiani, hanno molte “aspettative spirituali”. Quindi ascoltano/leggono/pagano solo quello che corrisponde a queste aspettative… e che normalmente non implica un grande impegno e una grande responsabilità 😉 .

  6. Forse i Contatti non vi sono piaciuti..!? Ma se questa fosse davvero la risposta, sarebbe davvero ancora più grave perché vorrebbe dire che non siete in grado di comprendere questi messaggi 🙁 .

Per concludere, ti prego di considerare bene queste riflessioni come il nostro penultimo dono per la tua Crescita… e ti lasciamo con il Nostro ultimo regalo. Buona lettura 🙂

Un abbraccio dal cuore, Simone e Maria.

 

Canalizzazione del 1° febbraio 2015: SECONDA PARTE

Sì, bene.

1=angeliE’ molto bello vedere questi lavori che voi state compiendo in questi Contatti, e osservare il vostro movimento interiore.

Vorremmo adesso farvi partecipi su un fatto su cui probabilmente non avete mai riflettuto, ovvero che questi incontri, come spiegarlo… ci attirano a voi in maniera ancora misteriosa e magica potremmo dire, e un certo stupore è sempre presente nei nostri cuori per questi incontri. Questo perché dovete considerare che sono una occasione anche per noi di conoscere altre Entità.

Infatti Noi possiamo dire che siamo il gruppo standard di Angeli che vi seguono ormai da anni, e che collaborano assiduamente con il nostro amato Channeler (Simone).

Mentre l’Entità straordinaria che ha parlato nel primo Contatto, è arrivata in maniera ancora magica e misteriosa da un altro livello dell’Esistenza. Quindi è stato come un modo di conoscerla e conoscerci anche tra di Noi. Molto bello, sì.

Vogliamo proprio cominciare con questa immagine, che ogni tanto abbiamo degli ospiti che misteriosamente e magicamente appaiono, fortemente intrisi di amore, verità e giustizia, che entrano e vengono accolti da tutti i presenti.

E anche noi ci allietiamo di questi incontri e dell’energie che portano queste particolari Entità. Questo è un bel pensiero, Si.

Bene, ponete le vostre domande…

PRIMA DOMANDA: se una persona è libera da legami affettivi, come dovrebbe indirizzare la sua libertà e quindi le sue possibilità di vita, nella maniera migliore e più costruttiva per la sua Evoluzione?

Certo forse per ognuno di voi ci potrebbe essere una risposta specifica, ma adesso ci viene da consigliarvi di imparare a danzare, riconoscere e co-creare di più. Danzare danzando nella vita, nella leggerezza, nelle relazioni, mentre in generale voi tutti avete finora lavorato, non danzato nella vostra vita.

2=libertàSono modalità di movimento diverse, sì, ed ora potete imparare proprio a danzare il ballo dell’Amore, con in sottofondo la musica dell’Evoluzione.
Il primo movimento è questo.

Il secondo è riconoscere nella vostra danza co-creante, quindi in questo nuovo movimento evolutivo che può essere apparentemente circolare e senza senso, caotico o poco costruttivo, che in realtà vi è una guida superiore che guiderà la vostra crescita.

Questo nuovo movimento ha un suo senso perché vi porterà a riconoscere altre energie e quindi altre persone, ma con un approccio diverso da come siete abituati.

Certo tutte queste nuove opportunità relazionali, le potrete cogliere soltanto partendo dalla riconoscenza verso voi stessi e la riconoscenza verso tutte le opportunità che la vita vi offrirà. Solo così imparerete a riconoscere ciò che vi serve e ciò che non vi serve, e con quale compagno di danza volete danzare nel vostro particolare momento di vita.

Oppure semplicemente, quando troverete un compagno di danza che inavvertitamente pesta i vostri piedi, potete ringraziarlo serenamente e dire: “Io non mi trovo ballando con te”, e cambiare partner.

Rispetto per voi stessi e rispetto per l’altro, è semplice. Almeno per Noi che vi osserviamo da questo Piano dell’Esistenza, ma per voi ancora è un po’ difficile da comprendere e sopratutto da manifestare.

Se amate e rispettate voi stessi, come amate e rispettate l’altro, comincerete con più facilità a co-creare, insieme alle Leggi dell’Universo, i vostri cambiamenti futuri in ogni ambito della vostra vita.

E’ semplice in realtà! Più semplice di quello che immaginate. Guardate indietro cosa avete fatto finora e come siete evoluti in pochi anni lavorando insieme a Noi, quindi imparerete anche questo.

SECONDA DOMANDA: in questo nostro periodo così particolare, così anche difficile di transizione e nevralgico su tutti gli aspetti della nostra vita… potete darci un consiglio su dove dobbiamo stare attenti? Su cosa dobbiamo puntare e che errori dobbiamo cercare di non commettere?

Errori? Innanzitutto non considerare più i movimenti della vostra vita come errori, potrebbe essere un primo passaggio importante per tutti voi.

Allontanatevi dalla visione di fare errori, perché questa visione è contaminata dal condizionamento della colpa, e la colpa porta spesso ad un blocco dell’Amore per tutti voi. E’ un condizionamento antico e nefasto che è legato alla vostra Anima, ed appartiene al vostro passato cattolico.

erroriQuesta antica visione inconscia, vi comunica che vi è una via giusta e una sbagliata, e in questo ragionamento vi è già il seme della perdizione, che si manifesta nella scelta di una via ipotetica che vi blocca e di una che vi fa rinascere. Ma questo non esiste realmente e concretamente, per nessuno di voi.

Infatti vi abbiamo già detto più volte che l’errore non esiste in termini evolutivi, ma è semplicemente una esperienza diversa della vostra crescita che finirà comunque per alimentare la vostra Evoluzione.

L’errore è magari opportunità non colta, magari rallentamento, ma è pur sempre la vostra Via. Quindi state attenti alle vostre scelte e sopratutto amatele di più, ma cominciate a rendervi consapevoli che non vi è errore in voi.

Mandate ancora di più Amore al vostro passato! Amore e gratitudine a voi stessi per i vostri cambiamenti. Spesso amate troppo poco il “voi stessi” di ieri, e temete il “voi stessi” di domani. Ma per Noi non è così, per Dio non è così e non dovrà più esserlo anche per nessuno di voi.

Voi state scrivendo la vostra Storia scolpendola nella pietra della vostra Evoluzione, attraverso tutte le scelte che farete, giuste o sbagliate che siano.

Al massimo noi vi suggeriremo la Via meno faticosa e più ottimizzabile per la vostra Evoluzione e Crescita nella vita. Ma da ora in avanti, non vi sarà solo una scelta e una via per nessuno di voi.

Quindi ancora più amore per voi stessi, questo è il nostro suggerimento per voi.     Poi confidiamo sia nella vostra esperienza, sia nella vostra intelligenza, sia nei consigli che da Noi vengono canalizzati, sia dai consigli dalle persone vi amano intorno voi, Sì! Respirate profondamente con le mani sul vostro cuore.

Ricordatevi che voi siete il vostro passato e il vostro futuro, voi siete perfetti nel divenire la manifestazione della perfezione. Quindi non temete il vostro domani e amate di più il vostro ieri, e questo vi permetterà di vivere serenamente il vostro oggi, sì.

TERZA DOMANDA: perché, nonostante tutto il nostro lavoro interiore, ancora periodicamente abbiamo stati di ansia, tensione, rabbia che ci paralizzano parecchio nell’andare avanti nella nostra vita?

Respirate profondamente…

Nella prima parte di questo Contatto è stato detto tutto il discorso sul tempo, un importante insegnamento portato da una importante Entità.

Adesso possiamo dire che quasi tutti voi state progredendo come correndo con una parte di voi stessi, mentre con un’altra state ancora strisciando.

Questo discorso non è assolutamente una critica né un giudizio per nessuno di voi. Ormai sapete bene che siete composti da diversi parti interiori che in realtà si muovono a ritmi diversi, e che il vostro ritmo evolutivo è in realtà manifestato dalla media evolutiva dei vostri Sé Interiori. Questo perché siete Esseri Multidimensionali, non dimenticatevelo! Quindi anche il vostro avanzare “strisciando”, è pur sempre un movimento che porta Evoluzione.

Il punto è che la parte di voi che vuole che voi corriate nella vostra evoluzione, osserva girandosi indietro e chiamando scocciata la parte che striscia, sì.

Per lei avanza troppo lentamente e quindi rallenta la vostra crescita. Questo vostro auto giudizio però, molto spesso rallenta proprio il vostro cammino perché la troppa critica nei confronti di voi stessi porta sempre al non amore.

Ma ad un’attenta analisi, in verità, questa parte di voi che ha ancora dei pesi attaccati alle gambe e vi rallenta con le sue paure e resistenze, ha ancora un suo senso evolutivo.

Provate adesso ad osservare come che in realtà i vostri limiti non siano pesi ma radici, sì. Quindi il suo strisciare in realtà è il movimento come di una pianta, sì. Ricordatevi sempre che le foglie maturano più velocemente delle radici, ma cadono anche più velocemente.

Ancora una volta cari sorelle e fratelli, noi siamo a testimoniare il vostro cambiamento e la vostra crescita come una media tra la velocità supersonica delle vostre idee, e la bassa velocità delle vostre azioni concrete che sono rallentate dalle difficoltà sociali del vostro paese, sì.

Quindi ancora state serenamente pazienti, perseveranti e disciplinati. Ancora non troppo indulgenti con voi stessi, ma sempre di più amorevoli con voi stessi.

Voi ad un certo livello ancora confondete l’essere amorevoli con voi stessi, con l’essere troppo indulgenti verso i vostri difetti e limiti.

L’Amore per voi stessi è anche, e forse sopratutto, una amorevole disciplina che vi porterà verso un cambiamento nel vostro rapporto con l’Amore per la vostra vita. La disciplina che vi chiediamo di manifestare è amorevole, non indulgente.

Se avete seminato bene con il vostro lavoro interiore, raccoglierete certamente i vostri frutti che saranno anche i miglioramenti del vostro lavoro quotidiano.

Ma mentre aspettate che le vostre scelte diano i suoi frutti, non potete nel frattempo non mangiare, quindi vi nutrirete di un’altra pianta. Per esempio, mentre aspettate di co-creare il lavoro migliore per voi stessi, cercate un lavoro che vi sostenga nell’immediato.

Vi sono le piante a crescita veloce che vi servono per il sostentamento quotidiano, mentre vi sono le piante a crescita lenta che sono i vostri progetti, i vostri grandi cambiamenti che abbisognano di un tempo diverso.

Quando matureranno però ci sarà un grande banchetto di abbondanza materiale ed economica, in cui inviterete anche le persone che amate, sì.

fallimentoRicordatevi che il fallimento di oggi potrà anche essere il successo di domani, e il successo di oggi non è per sempre perché tutto cambia e tutto si trasforma.

Se ci riflettete bene, e vi invitiamo a farlo, potete considerare questo come il nettare dello Zen, e anche il succo del Karma Yoga.

Progettate, seminate… ma non tutti i vostri semi diventeranno pianta. Ma anche quelli che non maturano diventeranno concime per la terra, e quindi saranno un concime per il prossimo seme che ci pianterete sopra.

Quindi il fallimento di oggi è il successo di domani, e non esiste infine successo o fallimento, esiste solo l’esperienza che si manifesta nel successo e nel fallimento. L’insegnamento, la lezione di vita e di crescita, per chi è un bravo discepolo e non è schiavo del proprio orgoglio, si manifesta sia nel successo che nel fallimento.           Si manifesta sempre!

Quindi voi dovete imparare a non essere attaccati, nel senso del non attaccamento, né all’uno né all’altro, sì. Né al successo, né al fallimento, ma perseguite la verità, la giustizia e l’amore per la vostra crescita che si manifesterà in questi due aspetti e risultati delle vostre azioni.

Adesso dobbiamo andare, grazie di questo incontro straordinario.

A presto Fratelli e Sorelle e che l’Amore di Dio vi alimenti sempre, e che la Verità Divina vi ispiri in ogni momento della vostra vita.

9 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. simone

    Ciao Marco 🙂
    Sono contento che il Contatto ti sia piaciuto e che ti sia stato utile 😉

    Un abbraccio dla cuore, Simone.

  2. Marco

    Cari Simone e Maria,

    grazie mille per aver condiviso questo contatto, sono senza parole penso sia straordinario!
    L’insegnamento sull’andare oltre la visione delle scelte giuste o sbagliate, degli errori, è stato illuminante in questo momento, arrivato proprio al momento giusto, anche per farmi vedere e comprendere in una luce nuova l’esperienza che sto vivendo, qui in un’altra città fuori dall’Italia. Anche se la decisione di venire qui è stata molto sostenuta dalle Energie
    Superiori che mi hanno aiutato, una parte di me ha sempre continuato a credere che avrei potuto fare una scelta diversa o migliore. Ora non posso che riconoscere tutta l’evoluzione e la crescita che mi ha portato venire qui, e che comunque ovunque mi trovi sono sempre me stesso e una città piuttosto che un’altra non è che un “campo da gioco” dove imparare una lezione piuttosto che un’altra.

    Poi mi ha fatto commuovere quando gli Angeli hanno detto della fiducia che hanno in noi!

    Grazie mille di cuore!
    Un abbraccio

    Marco P

  3. Cristina

    Ciao Simone,
    sono molto dispiaciuta della vostra decisione, ma comprendo benissimo le vostre valutazioni.
    Con l’occasione volevo chiederti, se avete ricevuto la mia donazione che ho effettuato tramite il sito con un pagamento postapay già diverso tempo fa. Se per cortesia puoi verificare perché a me risulta dal mio estratto conto.
    Questo contatto mi ha davvero toccato nel profondo e ha dato delle risposte a dei dubbi che mi tormentavano
    proprio in questo periodo.
    Un GRAZIE infinito agli Angeli e a voi per tutto il vostro lavoro.
    Spero si possa trovare un’altra modalità per riceverli.
    Un caro abbraccio
    Cristina

    1. Maria P.

      Ciao Cristina 🙂
      Sì, ti confermo che l’abbiamo ricevuta.
      Grazie.

      Certo anch’io sono dispiaciuta, ma non abbiamo scelta visti i tempi di crisi che toccano anche noi.
      Non possiamo più permetterci di lavorare così gratis.
      Ti ringrazio del tuo commento.
      Un abbraccio 🙂

  4. Simone Focacci

    Se ci conosci da tempo, non ti rimane che venire ai nostri gruppi dal vivo 😉 vedrai che flash…

    Pe ri contatti, io e Maria, stiamo pensando di metterli fissi a pagamento a 3€ così forse le persone si responzabilizzano..? A noi ci sembrava più giusto con la donazione spontanea, ma si vede che gli italiani proprio non vogliano crescere :-/
    Comunque non sarà prima di metà marzo perchè prima non possiamo proprio metterci a correggerli perchè dobbiamo assolutamente lavorare…

    Un abbraccio dal cuore 🙂
    Simone

  5. Andrea

    Ciao Simone, sono contento che il mio messaggio sia stato motivo di “sollievo” per te e Maria. ti posso
    assicurare che ti/vi considero da molti anni, visto che ho sempre seguito con una certa frequenza i tuoi post fin dagli inizi della tua avventura su internet. riguardo la mia richiesta, capisco, anzi, solo dopo aver scritto mi sono reso conto
    che probabilmente non sarebbe stata fattibile la cosa.
    ad ogni modo capisco anche la Vostra scelta di non pubblicare più le canalizzazioni, mi viene da pensare sempre alla disponibilità al dare paritariamente, al responsabilizzarsi, di cui hai parlato anche tu nel tuo commento di risposta.
    Non è un caso che siamo riconosciuti dappertutto così, come italiani, e forse abbiamo da regolarci e da riflettere molto su questo. mi viene da pensare al simbolo di Roma, capitale, dove i figli stanno ad allattarsi alla tettarella. mannaggia c’è proprio da crescere.
    un saluto e un abbraccio
    Andrea

    1. Maria P.

      Ciao Andrea,
      grazie dei tuoi commenti e sopratutto della tua bella analisi iniziale, mi rincuora effettivamente che almeno un italiano abbia preso impatto con quello che abbiamo scritto nella premessa.
      Un abbraccio 🙂

  6. simone

    Ciao Andrea e grazie tante del tuo commento e anche della tua donazione 🙂
    Finalmente qualcuno ci considera… dobbiamo ammettere che sia io che Maria siamo molto delusi da tutta questa faccenda e sentiamo che c’è una certa delusione anche da parte della “regia” :-/
    Purtroppo la passività degli Italiani è sempre grande e si manifesta in ogni ambito della vita, sia dal nostro rapporto con la politica che con la spiritualità 🙁 e si continua a credere che basta lamentarsi per cambiare le cose e che arriverà un Renzi o un Gesù a salvarci senza che noi non prendiamo responsabilità di niente.

    Non credo proprio che continueremo a mettere i Contatti gratuitamente, e comunque considera che non sono io che decido gli argomenti delle Canalizzazioni ma gli Angeli rispondono alle domande dei presenti… e non mi ricordo proprio se/quando è stato risposto alle tue domande.
    Però, sia io che Maria, abbiamo preso nota della tua domanda 😉

    Un abbraccio dal cuore, Simone.

  7. andrea

    Ciao Simone, mi sono interrogato un po’ sul perchè abbia avuto così tanta resistenza a compiere una donazione
    che (anche se usualmente so che non si dice) ho fatto oggi. le ragioni credo facciano tutte un po’ parte di quelle che hai elencato tu. in fondo credo si tratti della difficoltà di ammettere che bisogna impegnarsi a dare oltre che a ricevere passivamente. sappiamo che in Italia molto spesso la mamma, anche senza rendersene conto, ti manda il messaggio di rimanere bisognoso. è chiaro però che il compito personale è quello di rendersi conto che c’è da emanciparsi nonostante tutto e fare la fatica di andare nel mondo ponendosi in modo più paritario.
    se dovessi continuare a pubblicare queste canalizzazioni e se mi è lecito avanzare una preferenza, uno stimolo rispetto alle tematiche che dovessero essere trattate, ti chiederei di parlare del cosiddetto predatore innato del maschile, quel barbablù succhiatore di energie femminili e “ammazzafemmine” e del senso di indegnità e dipendenza che fa sì che tale tipo di persona possa sempre avere una controparte disposta a stare nella relazione perversa. mi rendo conto che è una tematica forte e che l’hai anche già trattata in vari post dei tuoi blog, ma avrei come la curiosità di sentire qualcosa in più rispetto alla possibile risoluzione di questi conflitti atavici che fanno capo evidentemente a forze psichiche ancora “inesplorate” e irrisolte. Un ringraziamento per il Vostro lavoro e a presto, spero. Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *